Archivi tag: risparmiare in cucina

Ricette per mangiarsi la crisi

zucchine

Ormai spopolano i libri di cucina “anticrisi”, che invitano ad utilizzare ingredienti poveri garantendo comunque un ottimo risultato… Oggi vogliamo condividere con voi alcune delle nostre collaudate ricette low-cost, da meno di 1 euro l’una, per darvi qualche idea di risparmio anche in cucina, senza rinunciare al gusto e alla qualità!

– Farinata: 250 gr farina di ceci, 700 ml acqua, sale, qualche cucchiaio d’olio, aromi a piacere (noi mettiamo il chimichurri, ma tradizionalmente si mette il rosmarino), in forno a 200° per 15/20 minuti. Buonissima!

spices

– Crema di verdura: cuocere in poca acqua della verdura a scelta (zucchine/carote/piselli/zucca) più una patata sbucciata (che fa da addensante). L’acqua non deve superare le verdure, altrimenti la crema non rimane densa. Quando la verdura sarà cotta, frullare bene. A piacere, aggiungere un goccio di latte. Semplice e buona!

soup

– Polenta del giorno dopo: se vi avanza della polenta, quando si sarà rappresa tagliatela a tocchetti e conditela con quello che avete in frigo! Passata di pomodoro, mozzarella e origano per i nostalgici della pizza, oppure semplicemente formaggio, o verdure, e passatela in forno per 10/15 minuti a 180°… un modo gustoso di riciclare gli avanzi!

– Crocchette di fagioli: lessare 300 gr di fagioli, tritarli grossolanamente e mischiarli ad aromi vari, unire 1 uovo, 70 gr di farina, 1 cucchiaino di sale e, a seconda dei gusti, peperoncino. Se serve, aggiungere acqua per compattare. In una padella, scaldare alcuni cucchiai d’olio e cuocere le crocchette qualche minuto per lato (finché non si crea una crosticina dorata). Servire con una spruzzata di succo di limone!polpette

– Cavolfiore gratinato: cuocete il cavolfiore e successivamente mettetelo in una pirofila con una besciamella light fatta in casa (due cucchiai di olio, 3 cucchiai di farina, aggiungete latte a filo sul pentolino, finché non si addensa). Potete anche aggiungere del prosciutto, se volete, o del parmigiano grattugiato sopra. 15/20 minuti in forno a 180° e il cavolfiore sarà apprezzato anche dai più restii..!

croissants2

– Croissant light fatti in casa: mescolare 500 gr farina manitoba con 100 gr miele, 200 gr ricotta, una bustina di lievito secco (7 gr), 3 albumi. Dopo aver lasciato riposare l’impasto per circa 2 ore, stendetelo e ricavare circa 10/12 triangoli che farcirete con 20 gr di marmellata o nutella e arrotolerete a croissant. Lasciateli ancora lievitare sulla teglia per 2/3 ore, poi spennellateli con un po’ di latte e cuoceteli in forno a 180° per 15/20 minuti.  Questa è la ricetta più “cara” tra quelle che vi proponiamo, ma il risparmio è comunque notevole (circa 3-4 euro per 10 croissant): noi ne facciamo un bel po’ e poi li congeliamo, per averne sempre a disposizione!

Buon appetito!